Nantes, (TMNews) - Vederla "in azione" riporta alla memoria alcuni dei momenti più bui della storia francese: una ghigliottina perfettamente funzionante va all'asta a Nantes. Nata per velocizzare e rendere più pietosa la fine dei condannati a morte, diventata famosa durante la Rivoluzione Francese, la ghigliottina non è un oggetto che va spesso all'asta: questo esemplare di legno, ferro, ottone e acciaio, apparteneva all'esercito francese ed è stato valutato tra i 50 e i 60mila euro."Si può datare intorno alla seconda metà del XIX secolo - spiega Francois Xavier Duflos, banditore dell'asta - è funzionale a quell'epoca. Una datazione anteriore è solo ipotetica". La particolarità di questa ghigliottina è la funzione militare, che si desume dalla scritta Armées de la Republique, che contraddistingue le quindici armate rivoluzionarie riorganizzate nel 1793 da Lazare Carnot del Comitato di Salute pubblica."Nella nostra cultura occupa un posto simbolico, non mi sorprende che le persone siano rapite nel vederla, non è un oggetto che lascia indifferenti". La conferma arriva dai visitatori che l'hanno ammirata prima dell'asta."Non me la metterei in casa, non avrei posto e comunque sono dei ricordi dolorosi" dice Claude."Evoca il peggio della Rivoluzione Francese e starebbe bene in un museo, perchè non si dimentichi" continua Marie-Jeanne.La ghigliottina era di proprietà di un francese che l'aveva ereditata dal nonno, il quale a sua volta l'aveva comprata nella zona di Lione all'inizio del XX secolo.(immagini Afp)