Irun (TMNews) - Situazione al limite del paradossale al confine tra Spagna e Francia. Motivo della sorpresa: una fiera dedicata alla cannabis, pianta psicotropa legale se fumata all'interno delle case nel paese iberico, ma vietata oltre la frontiera dei Pirenei.A Irun, nei paesi baschi spagnoli, a meno di 200 metri dalla Francia, si tiene un commercio pubblico che ha attirato molti curiosi, per così dire, sotto l'occhio discreto ma vigile dei doganieri francesi.La terza edizione di Expogrow, il primo salotto transfrontaliero della cannabis, secondo quanto ammesso dagli stessi organizzatori, tutti francesi, ha nel mirino soprattutto i consumatori provenienti dalla Francia, non a caso presentatisi a migliaia.L'obiettivo è quello di stimolare il dibattito sulla legalizzazione della marijuana anche oltre la frontiera spagnola e dove il consumo è assai diffuso. Come spiega Thomas Duch ne, organizzatore della fiera. "Non tutti sanno che in Uruguay il consumo è stato legalizzato e che negli Stati Uniti e in tanti altri paesi l'uso terapeutico è ammesso. Dunque anche in Francia si deve aprire un percorso simile. E non solo in Francia".Nell'attesa, la fiera di Irun vede crescere sempre più la presenza francese. Nel 2012 erano il 35% dei partecipanti, l'anno scorso erano saliti al 50. E le cifre di quest'anno sono in netto rialzo.(Immagini Afp)