San Francisco (TMNews) - Per chi vive per strada una delle sfide di ogni giorno è potersi lavare, per questo a San Francisco dove ci sono circa 6.500 senzatetto è stato messo in funzione un servizio innovativo. L'associazione Lava Mae per permettere a chi non ha una casa la possibilità di concedersi una doccia ha trasformato i pullman della città californiana che dovevano essere dismessi in bagni pubblici itineranti, collegati agli idranti che possono ospitare circa 200 persone al giorno."La difficoltà di essere puliti e in ordine, lede profondamente l'autostima delle persone e allontana il senso di umanità. Il nostro motto è: l'igiene è dignità e opportunità" spiega Doniece Sandoval, fondatrice dell'organizzazione non-profit."Guardatemi non sembro un pochino più umano?" dice soddisfatto un utente del servizio Lave Mae.A contribuire economicamente alla riuscita del progetto per gli "shower-bus" è stato in gran parte Google, con la donazione di 100.000 dollari. La start up, infatti, è selezionata dal programma Impact Challenge, attraverso il quale il gruppo di Mountain View finanzia realtà sociali operanti sul territorio.