Milano (askanews) - Tra gli allevatori scesi in piazza a Milano per chiedere un prezzo del latte alla stalla più adeguato ai costi c'è anche il comasco Eugenio Nonini, vegetariano e vicino al movimento religioso Hare Krishna, che come vuole la tradizione induista, considera sacre le vacche."Allevo anche io le mucche, però le lascio morire di vecchiaia. La mucca è la madre dell'umanità e il bue, suo figlio, è il padre perché ci aiuta nel lavoro nei campi. Io cerco in tutti i modi di diffondere questo e di invitare la gente a mangiare proteine vegetali, che costano molto meno all'ambiente e fanno molto bene alla salute, però i vegani mi insultano e gli altri allevatori mi dicono 'cosa c'entri tu con noi'. Questo è il dilemma, ma sarebbe presto risolto se diventassimo tutti vegetariani, ma io dico di più, 'vegetalariani', perché il latte è fondamentale fino all'età dello sviluppo".