New York, (TMNews) - Lo chiamano "matrimonio plurimo" e ora di difensori della poligamia hanno una carta in più per portare avanti la loro battaglia. Sopo la sentenza pronunciata in un tribunale distrettuale sull'incostituzionalità di alcuni punti della legge anti-poligamia in vigore in Utah, diventa più difficile perseguire chi commette questo reato. Secondo il giudice Clark Waddoups tale legge violerebbe infatti principi di libertà di religione e diritto alla privacy.Esultano le famiglie mormone come ad esempio i Darger, un marito, tre mogli e 25 figli."Io penso che ora ci saranno molte più famiglie che come noi renderanno pubblica la loro situazione. Ora possiamo dire chi siamo" spiega Joe."Fino a che è una scelta libera tra adulti, penso che sia giusto. Non dico a nessuno che deve fare lo stesso ma voglio essere libera di vivere nella mia famiglia allargata e avere il diritto di amare chi voglio" aggiunge Alina.La sentenza non ha, però, legalizzato il matrimonio poligamo ma si è limitata a stabilire il diritto di adulti consenzienti a vivere la loro vita privata come preferiscono. La polemica però è già scoppiata e si prepara una nuova crociata di massa contro la poligamia.