Buenos Aires (TMNews) - Bagno da brividi ai piedi del ghiacciaio Perito Moreno in Patagonia. Una sfida estrema al freddo per 54 nuotatori, provenienti da 18 paesi, che senza muta né protezioni, si sono tuffati nelle acque a 2 gradi centigradi. E' il Festival internazionale di nuoto invernale, sbarcato in Sud America dopo 9 edizioni nel Vecchio Continente, che prevede prove da 500, 1.000 e 1.600 metri che gli intrepidi nuotatori hanno percorso nelle acque del Lago Argentino."Vogliamo dire a tutti che se vogliono iniziare a fare questo sport, possono. Se vuoi, puoi!" dice questo infreddolito concorrente spagnolo."E' fantastico, anche se senti freddo fa bene per il corpo ma anche per l'anima" aggiunge una nuotatrice brasiliana.I rischi di choc ipotermico e di sincope (dovuti al blocco del battito cardiaco) non spaventano gli intrepidi, che anzi, si preparano già alla prossima impresa.