Riga, (askanews) - "C'è ancora molto lavoro da fare" per raggiungere un accordo con la Grecia sul suo debito: a smorzare gli entusiasmi, a margine del Summit sul Partenariato orientale a Riga, è stata Angela Merkel. Dopo il colloquio a tre, con il presidente francese Francois Hollande e con il premier greco Alexis Tsipras, durato circa due ore, la cancelliera tedesca ha spiegato: "E' stato un colloquio molto amichevole e costruttivo, ma è chiaro che bisogna continuare a lavorare con le tre istituzioni (Ue, Fmi e Bce, ndr), c'è ancora molto da fare".I colloqui, tenuti nella capitale lettone, non sono stati pertanto decisivi per spianare la strada a un accordo tra Atene ed i suoi creditori. La cancelliera ha ribadito: "Francia e Germania hanno offerto alla Grecia e al primo ministro greco Tsipras assistenza e aiuto, nel caso in cui ci fossero altre questioni da chiarire, ma l'accordo va trovato con le tre istituzioni e dobbiamo lavorare molto, molto intensamente".L'intesa va comunque trovata entro la fine di giugno per consentire l'ultima tranche di prestiti, pari a 7,2 miliardi di euro, a favore di Atene. Tsipras, che ha auspicato un accordo a inizio giugno, si è detto "fiducioso" sul fatto che un accordo si troverà presto.(immagini Afp)