Milano (askanews) - Felicitazioni, cautela e disponibilità, ma a condizione che Atene vada avanti sulla strada intrapresa dal governo Samaras. Dall'Unione europea alla Germania, non si sono fatte attendere le reazioni all'indomani della vittoria in Grecia di Alexis Tsipras e del suo partito Syriza."Mi aspetto che lavorino insieme a noi per rinforzare la loro economia. Essere parte dell'Eurozona significa conformarsi a quanto è stato già convenuto. Su queste basi siamo pronti a lavorare insieme a loro", ha dichiarato da Bruxelles Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo."Deve essere ovviamente chiesto da loro - ha aggiunto il presidente dell'Eurogruppo - dipenderà anche da quanto presto verrà formato il nuovo governo e mi attendo che lavorino con noi".Anche la Germania si è detta disponibile alla collaborazione con Atene ma a determinate condizioni. "Il governo proporrà al futuro esecutivo di Atene di lavorare insieme - ha dichiarato il portavoce del governo Steffen Seibert - La Grecia ha fatti grossi sforzi negli anni passati per portare avanti le riforme. Per noi è importante che il nuovo governo prenda misure per la ripresa economica. Gli impegni presi - ha concluso Seibbert - devono essere rispettati".