Bruxelles (TMNews) - Il ministro degli Esteri Federica Mogherini lancia la sua accusa a Mosca per quanto sta accadendo in Ucraina: se non esiste più un partenariato strategico tra l'Europa e la Russia, è per le scelte di Putin nell'ex repubblica sovietica. La nuova numero uno della politica estera europea ha comunque sottolineato anche il fatto che è nell'interesse dell'Unione ristabilire in futuro le condizioni di partnership con Mosca.Intanto la Nato ha annunciato di essere pronta a varare una Forza di reazione rapida sul campo e la replica dei russi non si è fatta certo attendere: l'Alleanza atlantica - dicono da Mosca - esaspera le tensioni, per questo il Cremlino si prepara a inasprire la propria dottrina militare, un documento che contempla anche l'utilizzo delle armi nucleari.Il quadro in Ucraina, continua quindi a farsi più complesso, e il fatto che Kiev parli di una "grande guerra" che potrebbe fare decine di migliaia di morti, non contribuisce a difendere il già difficile ottimismo per il futuro.(immagini Afp)