Kiev, (TMNews) - E' durata poche ore la tregua in Ucraina. Avevavo fatto ben sperare la scarcerazione di centinaia manifestanti ordinata dal governo e il successivo abbandono del municipio occupato da dicembre da parte dei dimostranti. Ma dopo qualche segnale di distensione sono riprese la manifestazioni di piazza a Kiev con migliaia di persone che chiedono che il Paese entri in Europa e protestano contro il presidente Yanukovich.Negli scontri con le forze dell'ordine a Kiev sono rimaste uccise almeno tre persone, colpite da pallottole, sostengono fonti dell'opposizione. La maggior parte delle ferite riportate dai manifestanti è dovuta ai lanci di granate stordenti della polizia, i trenta feriti più gravi sono stati colpiti alla testa e una persona ha subito l'amputazione di una mano.Poche ore prima del riaccendersi delle proteste in strada, i leader dell'opposizione ucraina si erano recati a Berlino per incontrare la Merkel. "Spero si trovi presto una soluzione - ha detto l'ex campione di boxe Klitschko - anche col sostegno di Paesi che auspicano che l'Ucraina diventi un paese democratico ed europeo". Da parte sua, la cancelliera ha espresso l'impegno tedesco ed europeoper arrivare a una "soluzione positiva" della crisi. (immagini Afp)