Mosca (TMNews) - Regge la tregua in Ucraina. Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinate il ritiro di migliaia di truppe dal confine. 17.600 militari che hanno partecipato alle manovre nella regione di Rostov, nei pressi dell'Ucraina, ritorneranno nella basi di guarnigione. Un segnale distensivo alla vigilia dell'incontro a Milano tra il presidente ucraino Petro Poroshenko e Putin, in occasione del vertice euro-asiatico del 16-17 ottobre.Il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha ricevuto la disposizione di Putin alla fine dell'esercitazioni estive nei poligoni del distretto militare meridionale della Russia. L'incontro tra Putin e il ministro si è svolto dopo che il presidente aveva presieduto un incontro al vertice con il Consiglio nazionale di sicurezza.All'incontro di Milano tra il capo di Stato russo e Poroshenko parteciperanno anche il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, il premier britannico David Cameron e i leader dell'Unione europea.Putin e Poroshenko si sono incontrati l'ultima volta il 26 agosto scorso, a un vertice a Minsk tra Russia, Bielorussia e Kazakistan da una parte, Ue e Ucraina dall'altra. Il 5 settembre, sempre a Minsk, è stato firmato il protocollo di intesa per il cessate-il-fuoco nel Sud-est dell'Ucraina, che ufficialmente resta in vigore, malgrado dall'inizio della tregua siano state uccise oltre 300 persone.(Immagini Afp)