Roma, (askanews) - E' giallo sulla morte di Anna Giordanelli, 53 anni, medico di famiglia a Cetraro, nel cosentino. Il suo corpo è stato trovato riverso a terra nella zona alta della cittadina, segnalato da un passante che ha avvisato il 118 supponendo che la donna avesse avuto un malore. I medici si sono accorti invece che la causa della morte era di natura violenta e hanno fatto intervenire i carabinieri. La donna stava facendo jogging quando è stata aggredita.Secondo quanto ipotizzato dal medico legale che ha ispezionato il cadavere, la causa della morte sarebbe compatibile con un'aggressione e un colpo inferto alla testa con un corpo contundente. L'autopsia chiarirà le circostanze del decesso.Angelo Aita, sindaco di Cetraro: "Sono sconvolto come lo è tutta la città, perchè quello che è successo è avvenuto in un pomeriggio di sole su una strada frequentatissima da tante persone. Dalla prima ipotesi di un malore siamo arrivati a una conclusione tragica di una morte violenta. Ci sconvolge e ci pone molte riflessioni". "Spero venga trovato il colpevole di questa vicenda".