Ankara (TMNews) - Hacer entra al liceo. Ma non è come aveva previsto. La 14enne turca è stata assegnata all'Imam Hatip, il liceo religioso del suo quartiere dopo l'esame nazionale di verifica. Voleva studiare medicina e si ritroverà in una scuola in cui un quarto delle ore sono dedicate allo studio del Corano.Il padre di Hacer non nasconde le preoccupazioni."Sono molto preoccupato per l'avvenire di mia figlia. Voleva fare il medico e finirà come professore di religione. Sono molto preoccupato".Nelle condizioni di Hacer ci sono 40mila studenti. Secondo un censimento recente, in Turchia il governo islamico-conservatore in quattro anni ha aumentato del 73% il numero delle scuole religiose. Una prova, secondo gli osservatori laici, della crescente islamizzazione della società.Il ministero dell'Istruzione di Ankara respinge le accuse, spiegando che l'aumento delle scuole religiose risponde a una domanda crescente, come sottolinea Batuhan Aydagul, direttore del Centro di ricerche del dicastero."I licei religiosi sono sempre stati fondamentali nel sistema educativo turco. La maggior parte degli allievi ottengono posti importanti dopo gli studi. Uno di loro è stato anche eletto presidente della Repubblica".Recep Tayyip Erdogan ha infatti studiato in una di queste scuole. Che non sarebbero "fabbriche di imam", dato che solo una parte segue poi corsi di teologia. Gli altri diventeranno ingegneri o avvocati. Con il vantaggio, dicono al ministero dell'Istruzione, di essere anche dei buoni musulmani.(Immagini Afp)