Istanbul (askanews) - Il procuratore Mehmet Selim Kiraz è un eroe, la sua uccisione è stato un atto vile e i suoi rapitori sono dei vigliacchi. Il presidente turco Erdogan ha parlato all'indomani del rapimento del magistrato che ha scosso Istanbul e dopo una giornata ancora molto difficile per la città, con l'irruzione nella sede del suo partito, l'Akp, e il tentativo di attaccare il quartier generale della polizia da parte di due persone, fra cui una donna con una bomba uccisa dagli agenti."È essenziale che tutti coloro che credono nella democrazia insorgano contro il terrorismo, in qualità di presidente eletto dal popolo turco continuerò questa battaglia fino alla fine" ha detto Erdogan per cercare di dare forza ad un Paese che si sente sotto attacco. Per ora le indagini degli inquirenti hanno seguito la pista dell'estremismo di sinistra, arrestando oltre 20 persone appartenenti allo stesso gruppo dei due sequestratori del procuratore, uccisi nel blitz.(Immaginin Afp)