Roma, (TMNews) - La guerra fra jihadisti e combattenti curdi per il controllo di Kobane in Siria ha avuto pesanti ripercussioni in Turchia: gli scontri fra le forze dell'ordine e i manifestatnti curdi, frustrati dall'inazione di Ankara, hanno tolto la vita a 14 persone e provocato una situazione di caos con l'imposizione del coprifuoco in sei province dell'Anatolia, la zona del sudest della Turchia con "capitale" Diyarbakir dove vive la maggioranza dei curdi di Turchia.