Roma, (askanews) - Alexis Tsipras, leader della sinistra greca Syriza, ha concluso la sua campagna elettorale in una piazza dal centro di Atene davanti a diverse migliaia di persone, mentre il suo partito è dato vincente alle elezioni di domenica 25 gennaio, ma non senza qualche difficoltà: "Vogliamo assicurarvi, che non esiteremo, non ci faremo impaurire, non gireremo le spalle, quando ci troveremo di fronte a molti ostacoli e molte difficoltà", ha detto Tsipras, chiedendo "determinazione e convinzione" per prepararsi a "grandi sfide".Il capo dell'opposizione, che fa della politica anti-austerità il suo cavallo di battaglia, ha promesso che la Grecia guidata da Syriza "negozierà con forza, con determinazione e con il sostegno dei suoi alleati in Europa, il suo insostenibile debito", di cui Syriza vorrebbe ottenere una parziale cancellazione. "Abbiamo un piano: rifiuteremo i controlli da parte di chiunque, per mettere fine ai rapporti e per negoziare duramente nel solo interesse del nostro popolo", ha promesso.Pablo Iglesias, leader del partito della sinistra spagnola Podemos, ha raggiunto Alexis Tsipras in tribuna alla fine del discorso, per abbracciare l'aspirante prossimo premier greco. Tutti i recenti sondaggi danno in netto vantaggio Syriza sui conservatori guidati dall'attuale premier Antonis Samaras. Tsipras punta ad ottenere la maggioranza assoluta dei seggi per poter trattare "a mani libere" con la troika.(Immagini Afp)