Tornano a comprare gli stranieri, più americani e meno russi