Gaza (TMNews) - Nella Striscia di Gaza dopo oltre due settimane di bombardamenti e più di 800 morti è entrata in vigore una tregua di 12 ore. Il risultato è stato raggiunto dopo il lavoro diplomatico portato avanti dal segretario generale dell'Onu Ban Ki Moon e dal segretario di Stato americano John Kerry che non sono riusciti a raggiungere però il loro obiettivo principale: un cessate il fuoco di una settimana."Noi pensiamo che 7 giorni darebbero alle parti l'opportunità di fare un passo indietro dalle violenza e concentrarsi sulle cause che ci sono sotto" ha detto John Kerry la cui proposta è stata respinta all'unanimità dal consiglio di sicurezza dello Stato ebraico intenzionato a continuare la vasta operazione militare per smantellare i tunnel di Hamas. La tensione intanto sale anche in Cisgiordania dove continuano le manifestazione contro Israele, proteste che spesso sfociano in violenti scontri.(Immagini Afp)