Roma, (askanews) - Una maratona di preghiera di 24 ore, a Roma, in occasione del terzo anno di Pontificato di Papa Francesco. L'appuntamento è per domenica 13 marzo presso il Centro internazionale di San Lorenzo, a due passi da San Pietro.Preghiera no-stop e confessione continua, grazie ai numerosi sacerdoti che si alterneranno al confessionale, nell'anno del Giubileo straordinario della Misericordia.Padre Gabriel-Ange Senou, dell'ordine dei francescani dell'Immacolata, è uno dei promotori dell'iniziativa: "La maratona di preghiera nasce dall'esperienza bellissima fatta con Papa Francesco e anche delle sue richieste frequenti di pregare per lui. In tre anni abbiamo visto le novità e le tante cose belle che Papa Francesco ha compiuto nella chiesa e abbiamo visto che la preghiera è veramente importante per accompagnarlo e sostenerlo. Su questa via di rinnovamento, di soffio, che sta portando alla Chiesa. Quindi una maratona di preghiera di 24 ore per sostenere il Pontificato del nostro caro e amato Papa Francesco".Non solo preghiera ma anche azioni concrete, come la cena con i senza-tetto, in programma domenica 13 marzo alle 20.30. "Abbiamo cercato di sposare questa sensibilità di Papa Francesco, pensare alle periferie, pensare ai poveri: la preghiera non esclude i poveri. Pregheremo per il Papa e saremo anche con i poveri".Alla maratona di preghiera parteciperanno venti realtà ecclesiali che a turno animeranno ciascuno un'ora di preghiera con canti e animazione. Il coordinamento è stato affidato all'Associazione Nazionale Papaboys in collaborazione con i giovani del Centro San Lorenzo. E anche il Papa benedice l'iniziativa: "Sicuramente il Papa è al corrente della nostra iniziativa e ci incoraggia. Abbiamo cercato di restare nell'umiltà perchè le cose più buone sono quelle più umili. Noi intanto preghiamo per lui. Le grazie sicuramente le sentirà".Tre anni con Papa Francesco. Per padre Gabriel si tratta di un cambiamento importante per la chiesa universale: "Papa Francesco è un elemento catalizzatore: la Chiesa ha attraversato tanti eventi in questi ultimi anni e Papa Francesco sta cercando di sistemare le cose. Le prime mosse del Papa è di ricordare alla gente l'attenzione ai poveri; poi il governo della chiesa e come fare affinchè la chiesa possa ritornare a una vita evangelica degna del suo stato. Papa Francesco lo sta facendo e per questo occorre pregare e sostenere il Papa".