Firenze (askanews) - Dopo 2 anni e sei mesi di restauro nei laboratori dell'Opificio delle Pietre Dure, la Porta Nord del Battistero di Firenze è tornata al suo splendore ed è stata trasportata nel nuovo Museo dell'Opera del Duomo, che aprirà al pubblico il 29 ottobre 2015.Un trasporto speciale che ha fatto attraversare in sicurezza le strade di Firenze a ciascuna delle due ante della porta, larga 3 metri, alta 5 e pesante oltre 9 tonnellate.Grazie al restauro, il primo dopo 600 anni, è riemersa la doratura originale nei rilievi scultorei delle 28 formelle. Per preservare la conservazione dell'originale, sul Battistero verrà montata una copia.