Barcellona (askanews) - Una strage di studentesse straniere. Un incidente tragico in Spagna è costato la vita ad almeno tredici ragazze. Forse sette sette sono italiane ma si attendono i risultati dei lavori di identificazione. Vanno avanti le indagini per stabilire le cause dello schianto del pullman su cui viaggiavano 61 persone, tutti del progetto Erasmus. Il bus era ritorno a Barcellona dopo una serata organizzata dagli studenti a Valencia quando è uscito di strada nella località di Freginal.A Tortosa sono al lavoro 17 medici forensi e due specialisti in odontoiatria forense, convocati per i casi di riconoscimento più difficili, date le condizioni di alcuni corpi dopo il violento impatto del veicolo.Secondo la ricostruzione dei media locali, le vittime coinvolte nell'incidente sono di 19 nazioni: Italia, Francia, Olanda, Finlandia, Ungheria, Germania, Svezia, Norvegia, Svizzera, Repubblica ceca, Nuova Zelanda, Regno unito, Perù, Bulgaria, Polonia, Irlanda, Palestina, Giappone, Ucraina. E nove sono in ospedale in gravi condizioni, secondo alcune fonti mediatiche quattro versano "in stato critico".Quanto alle indagini sulle cause dell'incidente, da subito è stato ipotizzato un "fattore umano", probabilmente un colpo di sonno che ha fatto perdere all'autista il controllo del mezzo.