Trani (askanews) - Nuovi sviluppi nell'inchiesta sulla catastrofe ferroviaria in Puglia. La Procura di Trani ha iscritto alcune persone nel registro degli indagati, tra dirigenti e personale della società ferroviaria che gestisce la tratta in cui è avvenuta la strage, una decisione legata alla necessità dell'indagine. Il fascicolo è stato aperto per disastro ferroviario e omicidio colposo plurimo.

Nel pomeriggio di oggi al Policlinico di Bari si recherà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per rendere omaggio alla vittime del terribile incidente avvenuto tra Corato e Andria nel cui schianto sono morte 23 persone, mentre i feriti sono 52, otto dei quali in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. Non risulta alcun disperso.