Lampedusa, (TMNews) - Una tragedia umanitaria. E' quanto accaduto al largo delle coste di Lampedusa, dove almeno 85 persone sono morte nel naufragio di un'imbarcazione carica di migranti: tra i morti ci sono anche donne e due bambini. Secondo il racconto dei sopravvissuti, tutti somali ed eritrei, a bordo c'erano almeno 500 persone: all'appello dei soccorritori ne mancherebbe circa la metà, il bilancio della tragedia è ancora provvisorio, i sommozzatori sono al lavoro per trovare i dispersi. Secondo le prime ricostruzioni sulla barca si è sviluppato un incendio, forse provocato da una coperta data alle fiamme dagli stessi migranti per attirare l'attenzione: l'imbarcazione si è capovolta e sono finiti tutti in acqua, molti non sapevano nuotare. Sul posto sono intervenute due motovedette della guardia costiera e una della guardia di finanza, insieme a un elicottero della guardia costiera che si è alzato da Catania e a uno di base sulla Nave Vega della marina militare.