Milano (askanews) - Associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. È questa l'accusa che ha portato all'arresto di sette persone in diverse località del territorio nazionale e all estero, da parte dei carabinieri di Rimini, in collaborazione con quelli di Brindisi.I provvedimenti sono il risultato delle indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Riccione, coordinati dalla direzione distrettuale antimafia di Bologna e dalla procura di Rimini, nei confronti di un organizzazione transnazionale dedita al traffico internazionale di marijuana proveniente dall Albania e destinata alla riviera romagnola.Le indagini hanno consentito di individuare i flussi internazionali della droga e, in collaborazione con la direzione centrale per i servizi antidroga, identificare le componenti albanesi ed italiane del gruppo criminale che, occasionalmente, commetteva anche rapine violente in ville e furti in abitazione.Sequestrati oltre 3 quintali e mezzo di marijuana, che veniva trasportata anche con un aereo, letteralmente imbottito di droga, sequestrato a Brindisi.