Il Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Venezia, su ordine della Dda di Napoli, ha fermato questa mattina 4 persone nelle province di Roma, Napoli, Salerno e L'Aquila indiziate di traffico internazionale di armi e di materiale “dual use”, di produzione straniera. Si tratta di tre italiani e un libico accusati di aver introdotto, tra il 2011 e il 2015, in paesi soggetti ad embargo, quali Iran e Libia, in mancanza delle necessarie autorizzazioni ministeriali, elicotteri, fucili di assalto e missili terra aria.