Milano, (TMNews) - Code e qualche disagio in occasione delle partenze per il Ferragosto. Sabato è stata una giornata da bollino rosso su strade e autostrade che conducono nelle principali località di villeggiatura. Sull'A22 del Brennero si sono registrate code di 8 km alla barriera di Vipiteno in entrata in Italia, traffico molto intenso anche su A4, A14 e A3, mentre a Villa San Giovanni l'attesa per l'imbarco verso la Sicilia è stata mediamente di due ore. Non ci sono però stati i maxi ingorghi degli scorsi anni. La società autostrade per la prima volta non ha segnalato giornate da bollino nero.530 mila i viaggiatori che hanno scelto il treno per raggiungere i luoghi di villeggiatura. La crisi e il caro benzina hanno ridimensionato le vacanze degli italiani. Secondo la Coldiretti la nuova tendenza è il turismo a chilometri zero, per i viaggi a breve distanza ma anche per le scelte a tavola e negli acquisti dei souvenir. Quasi un italiano su quattro (24 per cento) in vacanza nel Belpaese ha infatti scelto di rimanere nella propria regione di appartenenza nell'estate 2013. Il 32 per cento dei vacanzieri - continua la Coldiretti - ha scelto località più vicine rispetto allo scorso anno e solo il 30% ha scelto mete estere per trascorrere le ferie di ferragosto. Chi ha dovuto però affrontare lunghi viaggi in automobile non ha dovuto fare fronte anche a caldo e afa grazie ai temporali che si sono abbattuti sulla Penisola che hanno reso le temperature più miti.