Genova (askanews) - "Uno spettacolo tristissimo che non fa onore al nostro Paese". Così il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, ha commentatole recenti tensioni tra residenti e rifugiati nel quartiere romano di Tor Sapienza."Non si può certo dividere in modo netto - ha sottolineato - il torto e la ragione da una parte e dall'altra perché ci sono dei bisogni e delle esigenze da tutte le parti, da un lato la sicurezza e la legalità, dall'altro il desiderio di un domani migliore"."Per chi viene in modo legale -ha aggiunto - lo Stato e le amministrazioni trovino le sistemazioni adeguate mentre i cittadini devono poter continuare una vita serena e tranquillasenza timori e paure. Non credo -ha concluso Bagnasco- che ci sia da nessuna parte una radice razzista, le eccezioni ci possono sempre essere in tutti le situazioni ma non è questo l'animo del nostro popolo".