Roma, (TMNews) - Una sentenza "politica" che oltre a sconfessare la vecchia legge elettorale, il cosiddetto Porcellum, ha salvato però l'esistenza del Governo. A lanciare l'accusa di politicizzazione nei confronti della Corte costituzionale è il deputato del Movimento 5 stelle Danilo Toninelli: "La Corte costituzionale ha depositato una sentenza di natura politica che di fatto vuole dare continuità al Parlamento e al Governo".I 5 stelle però non demordono. Secondo Toninelli, anche se giuridicamente la sentenza della Consulta sul Porcellum lascia in vita le Camere, dal punto di vista politico i parlamentari eletti col vecchio sistema restano delegittimati: "Ha scritto però nero su bianco che, essendo il premio di maggioranza incostituzionale, è politicamente illegittimo questo Parlamento e questa maggioranza che poggia su un premio di maggioranza incostituzionale".