Tokyo (askanews) - Venti è la parola chiave. Venti come l'età di questi ragazzi e come 2020, l'anno dei Giochi olimpici di Tokyo, che saranno celebrati esattamente fra 2020 giorni. Sebbene manchino ancora cinque anni al grande evento in Giappone la manifestazione è già molto sentita. Cerimonie a livello nazionale come questa non sono una novità. Per celebrare le Olimpiadi che verranno disputate a Tokyo sono stati invitati atleti oggi ventenni e ragazze quindicenni che venti anni li compiranno nel fatidico 2020."Quell'anno diventerò maggiorenne, una data particolare, più di un semplice compleanno. Allora realizzerò di essere diventata adulta", ha detto la studentessa Motoda Monica, vestita con gli abiti della tradizione. "Oggi ho compiuto venti anni - ha raccontato l'atleta Hagino Kosuke - e ho realizzato dove voglio arrivare come sportivo, sto lavorando sugli aspetti che non vanno e che devo correggere".Tutti questi giovani, ognuno con la propria storia e le proprie ambizioni, hanno composto insieme la rappresentazione vivente e in formato gigante della "data fatidica". L'appuntamento è fissato al 2020.