Tokyo (TMNews) - Tokyo si mobilita per evitare l'abbattimento di uno degli edifici più famosi della città, il "Nagakin Capsule Tower". Costruito nel 1972 nel quartiere d'affari Shimbasi dall'architetto Kisho Kurokawa è stato il primo esempio di struttura a capsule usata a scopo residenziale e commerciale ed è diventato uno dei simboli della cosiddetta "architettura metabolista". L'edificio è composto da 140 camere di soli 10 metri quadri con all'interno un letto, una scrivania e un piccolo bagno. Nel corso degli anni però, per mancanza di manutenzione e incuria, è diventato fatiscente e ora rischia di essere abbattuto. Per la maggior parte dei proprietari delle case-capsule, tutte rimovibili indipendentemente, è un'occasione per ricostruire appartamenti più grandi che frutterebbero un affitto maggiore.Non tutti però sono d'accordo. Masato Abe, proprietario di 7 capsule, ha lanciato una raccolta fondi internazionale per salvare lo storico edificio. La campagna si chiama "Salvare il Nagakin Capsule tower' - ha spiegato - e lo scopo è raccogliere dalle persone in tutto il mondo che amano questa i fondi necessari per comprare tutte le capsule, una per una". La torre, che fa da sfondo anche ad alcune scene del film "Wolverine", è già sfuggita all'abbattimento nel 2007.(Immagini Afp)