Bangkok (TMNews) - In Thailandia migliaia di manifestanti sono tornati in piazza a Bangkok per protestare contro il governo. L'opposizione ha annunciato di volerne formare uno nuovo, ritenendo "illegittimo" l'esecutivo ad interim rimasto al potere dopo le dimissioni del premier Yingluck Shinawatra, destituita dalla Corte Costituzionale per "abuso di potere"."Ciò che desideriamo è proteggere le generazioni future dalla corruzione della famiglia Shinawatra e vogliamo proteggere la monarchia. Noi amiamo il re" sottolinea una ragazza."Vogliamo istituire il consiglio del popolo" spiega invece una donnaIn piazza da sei mesi, i manifestanti non demordono e anzi con l'uscita di scena di Yinglick vogliono lanciare l'assalto finale al potere."Questo governo se ne deve andare, solo così partiranno potranno avviarsi le riforme", spiega un manifestante che come tanti altri è convinto che la via per la democrazia non sia quella delle elezioni. Come già accaduto tre mesi fa, con la denuncia di brogli, l'opposizione ha già minacciato di boicottare il voto di luglio.