Bangkok, (TMNews) - Il governo tailandese ha annunciato lostato di emergenza a Bangkok e nei sobborghi della capitale dopole violenze e le manifestazioni di massa contro la premier YingluckShinawatra. Lo stato di emergenza, che affida maggiori poteri alle forze di sicurezza, sarà in vigore per un periodo di 60 giorni.Dopo aver chiesto le dimissioni di Yingluck, consideratauna marionetta dell'ex premier in esilio Thaksin Shinawatra, l'opposizione ha minacciato di paralizzare il traffico di Bangkok e di tagliare l'elettricità agli edifici governativi con l'obbiettivo di impedire le elezioni politiche del prossimo 2 febbraio.Tra anni fa erano state le "camicie rosse" fedeli a Thaksin (fratello di Yingluck) a occupare per due mesi il centro di Bangkok: la dura reazione delle forze di sicurezza provocò 90 morti e oltre un migliaio di feriti.