Bangkok (TMNews) - La giunta militare che, dopo il golpe, ha preso il potere in Thailandia, mostra i muscoli: l'ex premier Yingluck Shinawatra, che si era presentata davanti ai militari, è stata arrestata ed è detenuta sotto la custodia dell'Esercito. Il generale Chan-o-Cha, che aveva annunciato il cambio di regime in televisione, si è auto proclamato primo ministro. Mosse, nel gergo dei golpisti, volte a "pacificare" il Paese, ma la piazza ha reagito con rabbia, e molti thailandesi hanno manifestato contro il nuovo governo, chiedendo il ritorno alle procedure democratiche. "Noi non stiamo combattendo - spiega un uomo - siamo qui per una protesta pacifica. Vogliamo riavere la nostra vita normale". "Ogni partito - aggiunge una donna - dovrebbe avere responsabilità, difendere la democrazia e garantire il nostro diritto di poter votare".Nonostante gli insulti rivolti alla giunta sui cartelli dei manifestanti, queste proteste si sono svolte in modo pacifico. Ma in altre zone della capitale la polizia si è scontrata con cortei più aggressivi, e ha reagito con la forza. Molte persone sono state arrestate, mostrando così il volto più duro del nuovo governo in divisa.