Roma, (TMNews) - Il segretario generale uscente della Cisl, Raffaele Bonanni, boccia la proposta di Renzi di inserire il Tfr nella busta paga dei lavoratori:"Questa improvvisa proposta merita due riflessioni. La prima: voglio ricordare a Renzi che quella parte di salario differito serve alla previdenza integrativa. La seconda: se Renzi vuol fare una operazione per i consumi e per i lavoratori deve praticare tasse zero sul Tfr, diversamente più che a favore dei consumi sarà a favore delle casse dello Stato. Un ulteriore aumento delle tasse va a discapito dei lavoratori e questo non è assolutamente accettabile".E sull'incontro dei sindacati con il premier, Bonanni risponde così:"Ci aspettiamo non solo che Renzi intervenga sulle nostre questioni tipiche delle relazioni industriali tra parti sociali, ma ci dica cosa vuol fare del governo e dell'economia italiana".