Roma (TMNews) - L'allarme per le minacce terroristiche nei confronti di obiettivi statunitensi ha costretto anche la Questura di Roma a intensificare i controlli. In particolare, oltre agli obiettivi istituzionali, è stato incrementato il servizio di prevenzione e di vigilanza e controllo soprattutto nei confronti delle sedi diplomatiche e di altri obiettivi a esse direttamente o indirettamente riconducibili.Monitorati con attenzione da parte delle squadre antisabotaggio e del Nucleo artificieri della polizia, coadiuvate da unità cinofile e sniffer elettronici in grado di "fiutare" anche le più deboli tracce di esplosivo, i numerosi cunicoli e tombini nei pressi di obiettivi sensibili, soprattutto nelle vicinanze delle sedi diplomatiche, in particolare dell'Ambasciata degli Stati Uniti d America in via Veneto.Le attività di prevenzione organizzate quotidianamente, spiegano dalla Questura, garantiscono l'immediato intervento delle forze dell'ordine in caso di qualsiasi condizione di criticità. Sperando per il meglio, ma prepararandosi per il peggio.