Beirut (TMNews) - Terrore nel centro di Beirut, in Libano, dove l'esplosione di un'autobomba ha provocato morti e feriti. Fra le vittime anche Mohammed Shattah, ex ministro delle finanze, esponente di punta di una coalizione anti-Assad, stretto collaboratore dell'ex Primo ministro Saad Hariri, figlio del primo ministro Rafiq Hariri ucciso nel 2005 in un attentato avvenuto proprio nella stessa zone della recente esplosione. Shattah si stava dirigendo a bordo della sua macchina proprio a una riunione della coalizione denominata del "14 marzo", ostile al regime del presidente siriano Bashar al Assad e favorevole all'opposizione.Potrebbe essere stato proprio Shattah l'obiettivo principale dell'attentato che ha colpito una zona centrale della città, non lontano dalla sede del governo.(Immagini Afp)