Napoli, (TMNews) - Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 con epicentro tra Molise e Campania, nella zona dei Monti del Matese, la stessa colpita da una scossa il 29 dicembre scorso, ha causato momenti di paura a Napoli, dove è stata avvertita distintamente nel centro antico e nei quartieri alti della città. Come era successo a dicembre, molte persone sono scese in strada, numerose le chiamate alla Sala operativa della Protezione Civile regionale. I dirigenti di alcune scuole hanno deciso di evacuare le classi per precauzione."Leggermente l'ho sentita, mia moglie al telefono mi ha detto che è stata una scossa abbastanza sentita a Mugnano. Poi i bambini siamo andati a prenderli a scuola perchè lì sì è sentita molto la scossa"."Io sono di Secondigliano e stavo sul letto quando ho sentito una botta, mio figlio ha detto che si muoveva una sedia, ma nella zona è stato tutto tranquillo". "L'ho sentita eccome, quei due paletti del divieto di sosta e della luce facevano un rumore enorme. Ho visto la gente uscire dai palazzi e dagli uffici per mettersi al sicuro".La scossa è stata sentita in modo molto chiaro in alcune aree del Sannio, a Caserta, Campobasso e Isernia. Non si registrano danni ma sono in corso le verifiche.