Kathmandu (askanews) - Il Nepal sta cercando di riprendersi dopo il devastante terremoto del 25 aprile scorso. Nei villaggi intorno a Kathmandu gli abitanti cercano faticosamente di togliere le macerie per cercare di ricominciare a vivere mentre la macchina dei soccorsi nazionali e internazionali ha finalmente raggiunto anche le località più isolate."La situazione nel paese sta gradualmente normalizzandosi dopo che gli aiuti hanno raggiunto le aree più duramente colpite dal terremoto", ha dichiarato il portavoce del ministero dell'Interno. "Tutti stanno cercando di tornare a una vita normale mentre la macchina del governo sta girando per fare in modo che gli aiuti vengano consegnati alle persone che ne hanno più bisogno", ha concluso.Al lavoro oltre 130mila militari e forze dell'ordine nepalesi, insieme a un centinaio di squadre di soccorso giunte dall'estero. Elicotteri militari degli Stati Uniti continuano i voli di ricognizione per una prima stima dei danni e delle urgenze e a breve cominceranno anche a distribuire direttamente gli aiuti e a evacuare i feriti. Intanto, secondo i dati aggiornati, il bilancio del terremoto ha oltrepassato i 7.500 morti oltre a 14.500 feriti.(Immagini Afp)