Seul (TMNews) - Continua a essere molto alta la tensione tra le due Coree, dopo la deriva bellicista di Kim Jong-un. Come nuova provocazione, la Corea del Nord ha infatti impedito ai dipendenti sudcoreani l'ingresso al complesso industriale di Kaesong, simbolo della cooperazione tra i due Paesi, aggiungendo un nuovo capitolo alla crisi tra Pyongyang e Seoul.Il governo nordcoreano non ha precisato per quanto tempo il provvedimento resterà in vigore. La decisione riguarda 484 lavoratori sudcoreani che non hanno potuto avere accesso al sito industriale e 861 che si trovano già a Kaesong e dovranno lasciare l'area. "Ci aspettiamo che possano farlo senza difficoltà" hanno commentato da Seul, ma nel tono della dichiarazione si coglie senza difficoltà il nervosismo di questi giorni. Testimoniato anche dal fatto che il ministero della Difesa sudcoreano ha, nelle ultime ore, evocato una "possibile azione militare", salvo poi aggiungere che si lavora per "impedire che la situazione si aggravi".(immagini AFP)