Zurigo (askanews) - Tempesta sulla Fifa, l'organismo che che governo il calcio globale. Le autorità svizzere hanno eseguito l'arresto di alcuni tra i suoi massimi dirigenti a Zurigo a seguito di un'indagine per corruzione in corso dal 2011 ma rimasta segreta fino ad oggi. Tra gli indagati c'è anche il re del calcio mondiale Sepp Blatter, svizzero di 79 anni, che è in corsa alla rielezione per il quinto mandato di fila prevista per venerdì 29 maggio.La procura svizzera ha anche reso nota l'apertura di un'inchiesta contro ignoti con l'ipotesi di "riciclaggio e gestione sleale" in relazione all'attribuzione dei Mondiali di calcio 2018 e 2022 alla Russia e al Qatar rispettivamente.I poliziotti in borghese svizzeri hanno svegliato all'alba sei dirigenti della Federazione calcisticanelle loro stanze dell'albergo a cinque stelle Baur au Lac sul lago di Zurigo, dove si trovavano in vista dell'elezione del presidente prevista per venerdì. Tra questi, Eduardo Li, presidente della federazione calcio del Costarica, e Jeffrey Webb, delle isole Cayman, vice presidente Fifa. Gli arrestati dovrebbero essere estradati negli Stati Uniti insieme ad altre persone, una decina, che vengono fermate nella stesse ore in altre parti del mondo.(immagini afp)