Gerusalemme (askanews) - La sabbia del deserto ha avvolto in un mantello polveroso Israele e i territori palestinesi con venti che soffiavano a oltre 100 km/h provenienti dall'Egitto e dal deserto del Sinai. Investita dalla tempesta di sabbia anche la moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme.