Padova (askanews) - Incastrato e arrestato il piromane dei Colli Euganei. L'uomo, un dipendente del Centro Veneto Servizi, originario della zona, è stato inchiodato grazie alle immagini raccolte con le telecamere dei Vigili del fuoco, posizionate in punti particolarmente delicati e sensibili. L'indagato è stato colto così in flagrante mentre, all'imbrunire del 8 agosto, appiccava il fuoco bruciando 200 mq di boscaglia. Il giorno seguente, invece, è stato ripreso mentre transitava con la sua auto 10 minuti prima dell'insorgere di un secondo incendio che ha interessato 3900 mq di vegetazione del parco Regionale dei Colli Euganei, riserva naturale integrale, in Veneto.Il trentottenne dovrà rispondere di incendio boschivo doloso e rischia una condanna da 5 a 10 anni con recidiva ed aggravante.