Nelle principali città italiane i tassisti protestano contro ll decreto Milleproroghe che sospende ancora una volta l'efficacia della norma del 2008 (decreto legge 207, articolo 29, comma 1-quater) che imbriglierebbe i noleggi con conducente (Ncc). Un rinvio che non piace ai tassisti che vedono in Uber e in nuovi sistemi di relazione con la clientela un potenziale danno per le proprie licenze. Maurizio Caprino analizza questa sfida della categoria.