Losanna (askanews) - Il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna ha rigettato l'appello dei 68 atleti russi esclusi dalla Iaaf per la partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. La squadra di atletica russa, quindi, non potrà partecipare ai Giochi olimpici che cominceranno il prossimo 5 agosto. Tra gli atleti esclusi la due volte olimpionica Yelena Isinbayeva che ha commentato la notizia parlando di "funerale per l'atletica". Il Cio il 22 luglio potrebbe prendere provvedimenti sul resto dello sport russo. Americani, inglesi, tedeschi e altri vorrebbero la Russia fuori senza discussione. Il presidente del Cio, Thomas Bach, vorrebbe una soluzione più morbida.

Il Comitato Olimpico russo si è detto "estremamente contrariato" dalla decisione del Tas. Inoltre secondo il ministro dello Sport Vitaly Mutko, bisogna continuare a proteggere l'onore e la dignità degli atleti russi, ed è quindi giunto il momento di rivolgersi ai tribunali civili.

"E' un momento triste ma le regole sono regole e devono essere accettate e rispettate. Se ci sono le prove, le conseguenze sono inevitabili", ha detto il campione giamaicano Usain Bolt in una conferenza a Londra alla viglia di una tappa della Diamond League.

(Immaghini Afp)