Kaohsiung (TMNews) - È di almeno 25 morti il primo bilancio di diverse esplosioni causate da fughe di gas, dovute presumibilmente alla rottura di alcune tubature, che si sono verificate nella notte tar il 31 luglio e il primo agosto nella città portuale di Kaohsiung, nella parte meridionale di Taiwan. I feriti sono oltre 270.Le esplosioni hanno investito il quartiere di Cianjhen, dove auto e moto sono state ribaltate dalle onde d'urto e si sono aperti profondi squarci sulle strade.Tra le vittime ci sarebbero anche quattro vigili del fuoco accorsi sul posto dopo le prime segnalazioni degli abitanti della zona che avvertivano un forte odore di gas. Le persone del quartiere, che occupa oltre mille abitanti, sono state trasferite in alcune scuole, mentre le squadre di pompieri lottavano per estinguere le fiamme.(Immagini Afp)