Napoli (askanews) - Travestiti da carabinieri entravano in casa delle persone con la scusa di dover effettuare una perquisizione, frugavano alla ricerca di soldi e oggetti di valore e poi se ne andavano senza destare sospetti. Le persone riprese in queste immagini non sono carabinieri, ma ladri con indosso casacche simili a quelle dell'Arma, scoperti e arrestati a Napoli dai carabinieri del Nucleo investigativo. Sono 13 le persone arrestate per associazione per delinquere finalizzata a furti e rapine, aggravate dall'aver portato armi e dall'aver simulato la funzione di pubblico ufficiale.Gli arrestati facevano parte di due diversi gruppi criminali in contatto fra loro e che agivano con le stesse modalità.