E' considerato come il tempio della musica classica a Tokyo. In effetti, il suo design interno e la sua atmosfera - solenne e al tempo stesso raccolta – conferiscono una certa aura di sacralita' alla Suntory Hall, che ha riaperto i battenti - dopo 7 mesi di lavori di rinnovo - con la Petite Messe Solennelle di Rossini, sotto la bacchetta di Giuseppe Sabbatini. Spiega il Maestro: “Non e' un caso questa scelta per il riavvio ufficiale dell'attivita'. Prima che la Suntory Hall fosse costruita, in questo angolo di Akasaka c'era una chiesa, che fu spostata di qualche centinaio di metri. La Petite Messe Solennelle, ovviamente nella versione per orchestra, rappresenta anche un rispettoso omaggio a questa ‘origine'”. La serata della re-inaugurazione ha avuto dunque un certo afflato italiano, tra le note di Rossini e il latino ecclesiastico del Credo e dell'Agnus Dei, precedute dalle esibizioni di Davide Mariano con il grande organo che domina la sala, iniziate con la Canzon Septimi Toni n.2 di Giovanni Gabrieli.

LEGGI L’ARTICOLO