Juba (TMNews) - Nel giorno del terzo anniversario dell'indipendenza del Sud Sudan il presidente Salva Kiir ha chiesto al leader dei ribelli Riek Machar di riprendere il negoziato per mettere fine alla guerra civile, in corso da dicembre, che ha portato il paese sull'orlo della carestia.Il conflitto in Sud Sudan ha creato 1,5 milioni di sfollati. Oltre un milione - di cui più della metà bambini - vivono in ripari di fortuna all'interno del paese con scarso o nessun accesso all'assistenza umanitaria. Ma altri quattro milioni di persone vivono in una condizione d'emergenza a causa dell'insicurezza alimentare ."Mentre siamo qui a celebrare la nostra indipendenza, sottolinea il presidente Kiir, le truppe di Riek Machar stanno attaccando le nostre forze armate. Nonostante io abbia ordinato all'esercito di non attaccare i reparti di Riek Machar".Davanti alla folla riunita a Juba per festeggiare i tre anni di indipendenza Kiir ha ribadito la volontà di rinnovare l'appello per trovare una soluzione pacifica e uscire da una crisi sempre più drammatica.Se il conflitto continuerà, infatti, ad agosto in alcune aree del Sud Sudan si arriverà alla carestia.Ma ora è il momento di festeggiare un'indipendenza a lungo attesa."È incredibile, spiega un ragazzo. Noi sudanesi del Sud siamo tanto felici. Nonostante la guerra, oggi siamo tanto contenti di celebrare il nostro terzo anniversario".(Immagini Afp)