Milano (askanews) - Un 40enne italiano è stato posto in stato di fermo dalla polizia con l'accusa di essere il pedofilo che l'11 settembre ha abusato di una bambina di sei anni di origine cinese, aggredita in un cortile di via Bramante a Milano.

L'uomo, bloccato nella sua abitazione di Monza, nel 2013 era stato condannato dal tribunale di Milano per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenne.