Resta incognita su rapporto definto "consenziente" dai carabinieri